HamTV school contact - Un successo italiano

Giovedi 11 Febbraio 2016, alle 18:11 UTC, è stato effettuato il contatto radio ARISS tra la Royal Masonic School for Girls, Rickmansworth, Regno Unito e la ISS.

Il contatto è stato effettuato da Tim Peake, KG5BVI nell'ambito della missione Principia.

E 'stato un evento storico: il contatto radio è stato arricchito con il video! Tim Peake ha attivato il trasmettitore Ham Video a bordo del modulo Columbus.

Video ARISS Tim Peake GB1SS QSO with GB1RMS

Già nel 2000, una proposta per un sistema di ATV sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) era stata presentata al Comitato Progetto ARISS  da Graham Shirville G3VZV. Nel novembre 2002 fu presentata da Gaston Bertels, ON4WF una richiesta di servizi radioamatoriali durante la fase di costruzione del modulo Columbus al signor Jörg Feustel-Buechl, Direttore del Manned Spaceflight and Microgravity Directorate dell'ESA.

La richiesta era di installare antenne radioamatoriali a banda larga sul modulo Colombus, di fronte alla Terra. Con tali antenne, i servizi radioamatorili a bordo sarebbero potuti essere estesi alla TV amatoriale.Nel 2003 la richiesta è stata esaminata in dettaglio e finalmente accettata. ARISS avrebbe pagato per lo sviluppo, la produzione e la qualificazione delle antenne. ESA avrebbe sostenuto i costi di installazione. ARISS-Europe ha iniziato così una campagna di finanziamento.

Nel 2004 sono stati installati sulla Colombus i passaggi per i cavi coassiali; questo è stato necessario per accedere alle antenne con linee di alimentazione dall'interno del modulo.

Nel 2005, la Royal Belgian Amateur Radio Society (UBA) ha firmato un contratto con l'Università di Tecnologia di Breslavia, in Polonia per lo sviluppo e la produzione delle antenne. Mentre i piani iniziali erano per antenne UHF, banda L e S-band, ma solo le antenne in banda L ed S poterno essere ordinate per mancanza di fondi. Il costo del progetto è stato di 47.000 €.

All'inizio del 2006 le antenne sono state consegnate a ESA. Nel frattempo, la EADS, il principale contractor della Columbus, e Alenia Spazio subappaltatore avevano esaminato i vincoli meccanici e termici. La Wroclaw University ha proceduto alle prove di qualificazione (costo 3.000 €) e le antenne non furono certificate.

Nel 2007 un contratto aggiuntivo è stato firmato con l'Università di Wroclaw per lo sviluppo di antenne modificate; questo è stato pari a 36.000 €. Queste antenne sono state accettate e installate su Columbus nell'ottobre 2007. Il costo delle antenne,  alla fine, è stato pari a 86.000 € ed è stato coperto da una campagna di finanziamento.

ESA ha supportato il costo totale di installazione delle antenne. Dopo il successo del lancio del modulo Columbus e la sua integrazione nel complesso della ISS, un gruppo di lavoro ARISS-Europe ha iniziato uno studio per lo sviluppo di un trasmettitore televisivo amatoriale, utilizzando una delle antenne in banda S; si è aperto così un dibattito tra i sostenitori della televisione analogica (ATV) ei sostenitori della televisione digitale (DATV). Il gruppo di lavoro, che si è riunito mensilmente via teleconferenza, ha fatto progressi, ma è stato bloccato dalla mancanza di fondi. Col passare del tempo, il dibattito sulla ATV contro DATV si è evoluto a vantaggio di questi ultimi, ma nessun finanziamento era in vista ... Poi, improvvisamente, sostenuti dall'entusiasmo dell' astronauta italiano Paolo Nespoli IZ0JPA, che aveva eseguito molti contatti scolastici ARISS durante il suo periodo  a bordo della ISS nel 2010-2011, su iniziativa di AMSAT Italia, un produttore italiano, la Kayser Italia, ha presentato ai servizi educativi dell'ESA un progetto per un trasmettitore DATV.

Nel 2012, questa proposta è stata accettata e l'ESA ha firmato un contratto con la Kayser Italia per lo sviluppo e la produzione di un trasmettitore DATV in S-band. Questo trasmettitore, soprannominato 'Ham Video', è stato installato sulla Columbus e l'ESA ha trasferito la custodia di questa apparecchiatura all'ARISS.

E 'stato un lungo cammino, che coprono sedici anni, dalla proposta iniziale al primo school contact HamTV. Una nuova era si apre per gli operatori delle stazioni di terra, interessate a ricevere la televisione digitale amatoriale dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Lunga vita ad HamTV!

73,Gaston Bertels, ON4WF

ARISS-Europe past chairman

 

3XY1T - IDT ancora in Africa

Come ogni fine inverno arriva la spedizione dell'Italian Dxpedition Team (IDT) dall'Africa, e questa volta dalla Guinea, in particolare da un'isola con referenza IOTA AF-051.

Il call sarà 3XY1T e dal 18 Febbraio al 4 Marzo sarà attivo dal locator IJ39cl su tutte le bande dai 160m ai 6m !

Proprio in queste ore ha rifatto capolino una timida propagazione verso l'Africa con TEP pomeridiana verso ZS6 e V5 ma anche qualche qso con TY2AC Nicolas, F8FQX ex TJ3SN, TN5SN, 5T5SN e voce nota per i 6 metristi.

Le possibilità di qso con Silvano & Co. sui 6m sono buone visto il periodo e quindi loro ce la metteranno tutta come sempre con 5el. yagi K3+500 watt e ovviamente il loro beacon sempre attivo per cogliere ogni minima possibilità di qso.

Ricordo che il sito ufficiale della spedizione è sempre il solito, dove poter trovare tutte le info aggiornate.

Risultati NAC 2015

Sono on-line i risultati del NAC per l'anno 2015.

Come sappiamo il nostro IAC nacque nel 2004 sull'idea di portare un qualcosa di simile al NAC anche nelle nostre latitudini; precedentemente in Italia esisteva la Maratona I1XD che si svolgeva dal 10 al 25 nei mesi da Maggio ad Ottobre, il cui manager è stato per lungo tempo Giovanni IW0BET, il quale nel 2004 ha voluto svecchiare la formula della Maratona introducendo lo IAC. Il successo a distanza di 12 anni è ben evidente a tutti, soprattutto negli ultimi tre anni con la gestione di Alfredo IK2FTB.

Ma torniamo al padre delle activity, il NAC, che divide in categorie differenti i partecipanti rispetto al nostro IAC ma ha anche una categoria aperta a tutti (anche non nordici), la Open Class, con l'unico requisito per essere ammessi in classifica mensile, quello di avere a log almeno una stazione scandinava.

E qui nasce la proposta che non costa nulla, visto che i tempi ed orari coincidono perchè non pensate di inviare i vostri log in 50 MHz anche a loro per entrare in classifica NAC ? Alcune stazioni italiane sono state in classifica negli anni scorsi, come si può vedere dai vecchi risultati.

Quindi la cosa è semplice basta fare l'upload del file edi nel loro sito al seguente link.

E' solo un altro modo per collaborare tra NAC e IAC !

 

Risultati AURE 2015

Grazie alla collaborazione tra il manageriato VHF ARI e quello URE,lo scorso anno la Spagna ha iniziato ad essere presente con una loro Activity similare al nostro IAC.

Il primo anno non hanno partecipato molte stazioni, il loro manager ci sta lavorando, nel frattempo qui potete trovare le classifiche dell' Actividad URE (AURE); speriamo che il numero di partecipanti aumenti e che la Spagna diventi sempre più presente on-air nei maggiori appuntamenti, per essere noi e loro un bacino di qso reciproco. La prima pietra è stata messa..ora vediamodi costruire il resto.

 

Classifiche - Contest Romagna 144 MHz

Graph Romagna 2016Nella sezione Altri Contest potrete trovare le classifiche del Romagna 144 MHz; quest'anno Michele IZ4GWE è stato più "lento" del solito impiegando 25 giorni dalla gara per pubblicare le classifiche, solitamente i tempi sono la metà (hi).

Il numero di log in classifica (106) è il maggiore degli ultimi 7 anni, in costante crescita , segno dell'affetto dei partecipanti verso la gestione romagnola, sempre ottima veloce e puntuale nelle premiazioni: questi i parametri di riferimento da tenere sempre a mente quando qualifichiamo un contest, uniti al divertimento. Dopo alcuni anni posso dire con certezza che il successo o meno di un contest lo decretano solo i partecipanti con la loro scelta di esserci ed inviare i loro log, e tale scelta è motivata da una buona gestione da parte del comitato organizzatore: tempi veloci e certi per i risultati, premiazioni certe e controlli adeguati.

Quest'anno i 144 MHz vedono al comando delle stazioni fisse Ennio I0FHZ che distacca tutti e conferma che questo è il suo contest (Ennio che ci farai con tutti sti piatti ?); al secondo posto Onorio I4CIV e al terzo posto il "giovanotto" Alex IZ3VTH che sta salendo passo doppo passo le classifiche di ogni contest.

Tra le stazioni portatili Fabio IZ5ILA stacca di molto il secondo posto, tenuto da Marco IS0BSR che sebbene con meno della metà dei qso riesce a chiudere la gara con una media sempre tra le più alte, con ottimi dx. Al terzo posto Cesare IZ1GDZ di un soffio dietro a Marco.

Non c'è modo migliore di iniziare l'anno se non con la partecipazione al Romagna !