Contest IARU VHF - Classifiche

 

logo iaruUn altro IARU VHF è alle spalle, il meteo del weekend è stato davvero incerto, pochi giorni prima del contest l'Italia era immersa in una calda bolla di alta pressione che faceva ribollire la penisola con temperature vicine ai 35°C, ma quando si avvicina un contest si sa, il wx cambia e sempre in peggio. Già il giovedì il tempo stava cambiando, per poi rovinare la festa tutto il venerdì, giornata di preparazione per i maggiori team che salgono in quota, pioggia un po’ di vento e temperature in ribasso.
Il sabato infine ancora condizioni instabili con locali temporali e in alcuni casi trombe d'aria, si avete letto bene, questo quanto capitato agli amici di IQ3RO, che sabato sera si sono ritrovati a passare un brutto quarto d'ora in portatile sul delta del Po: pali ed antenne rovinate ovviamente ma nessun danno a mezzi e soprattutto persone; dopo un 3 ore di stop per rimettere insieme i cocci i ragazzi sono ripartiti con quanto rimasto di antenne e pali, complimenti !
La domenica infine il tempo è migliorato, ed il sole si è nuovamente riaffacciato, scaldando le nostre antenne.
La propagazione a mio giudizio è stata sotto le aspettative, il sabato decisamente migliore, per poi peggiorare in serata; la domenica le condizioni erano davvero difficili, segnali al limite e qsb marcato.
Questo 2015 vede in classifica 117 stazioni, con una leggera flessione rispetto al 2014, tornando ai valori del 2013, peccato che ancora si faccia fatica a capire l'importanza di inviare il log, gli strumenti oggi sono molti e semplici, e in caso di difficoltà basterebbe solo chiedere.


Veniamo alle classifiche che vedono tra i Singoli Op. il sempre più agguerrito Marco IS0BSR raggiungere il primo posto dopo il podio dello scorso anno, con un punteggio quasi doppio di Vincenzo I2XAV/1 al secondo posto; al terzo troviamo Giuliano I3LGP che stacca Ennio I0FHZ sempre attivissimo (un esempio per tutti).
Tra i Multi Op. il team del Nerone I5PVA/6 riesce ancora una volta a battere il muro dei 300mila, sebbene quest'anno le condizioni non fossero delle migliori, seguito dal team IO2V, che capitanato da Marco IK2CFR quest'anno non sono riusciti nell'intento di superare i 300mila punti e staccare anche il Nerone.
Bella l'idea di utilizzare un call da contest, speciale, un call corto e semplice che aiuti nei momenti di qsb, inoltre un contest call è sempre simbolico e rappresentativo di un gruppo, chi non rammenta nominativi europei ormai famosi, dietro i quali vi sono decine di om, anche di sezioni e club diversi; insomma un call del genere diventa come un marchio di fabbrica negli anni. Al terzo posto il team IQ4AX ARI Modena, una realtà sempre più consolidata nel panorama delle VHF & Up, un gruppo di nuove leve con maestri d'eccezione (IK4WKU-IK4PMB-IK4HLQ) che anno dopo anno stanno macinando risultati.
Infine la categoria 6-Ore che quest'anno vede il team di Roberto IW5BUX/4 primeggiare anche se il punteggio è inferiore a quello del 2014; al secondo posto Alessandro IZ3VTH che stacca di solo 5mila punti Onorio I4CIV. Ricordo che il 2015 vede la nascita della categoria 6-ore anche a livello IARU Reg.1, chissà che non vi siano delle sorprese per i nostri colori.